Perché fare viaggi incentive

Perché fare viaggi incentive

I vantaggi di un viaggio incentive per clienti e dipendenti

I viaggi incentive sono uno dei mezzi più efficaci per incentivare e legare alla propria azienda sia i dipendenti e i collaboratori esterni, che i clienti. Rispetto ad altre forme di promozione il viaggio incentive ha alcune caratteristiche peculiari che lo rendono unico e particolarmente interessante per l’imprenditore

I vantaggi di un viaggio incentive

Rispetto ad altri metodi di promozione ed incentivazione i viaggi hanno delle caratteristiche peculiari e uniche che li rendono particolarmente adatti a legare a sé i propri clienti o dipendenti.

Unicità

Ogni viaggio incentive è unico nel suo genere e irripetibile. Il che vuol dire che tutti coloro che usufruiscono di questo servizio avranno la possibilità di vivere un’esperienza che nessun altro potrà offrire. Mentre incentivi monetari possono essere superati da altri concorrenti, un viaggio incentive, rappresenta un bonus assolutamente non duplicabile.

Gestione

Una volta stabilita la struttura e la natura del viaggio incentive, nonché il costo, la gestione dello stesso è totalmente a carico dell’agenzia di viaggio e del tour leader, mentre l’imprenditore che lo ha organizzato può rilassarsi e goderne i frutti/list]

Massima soddisfazione

Il viaggio è una delle esperienze più gradite dal pubblico. Sia che il viaggio incentive rappresenti un premio produttività o una forma di team building, l’esperienza piacerà ancor prima di essere vissuta e lascerà comunque un’ottima impressione

Adattabilità

Rispetto ad altri incentivi il viaggio incentive è adattabile per ogni esigenza. Lo stesso viaggio, con le opportune modifiche può essere proposto come incentivo per i dipendenti o i clienti

Ripetibilità

Anche se riproposto nel corso degli anni un viaggio incentive è sempre molto gradito, essendo indirizzato a località o eventi diversi. Oltra a questo un viaggio incentive ben riuscito può essere riadattato e proposto ad altri tipi di clientela

Massima flessibilità

Contrariamente a quanto si possa pensare, il viaggio incentive gode di una massima flessibilità permettendo all’impresa organizzatore di spaziare in diverse tipologie di viaggio (soggiorni, tour, viaggi relax, viaggi enogastronomici ecc.) , diversa durata, differenti località.

Massimo valore percepito

Un viaggio è difficilmente monetizzabile e soprattutto riguarda qualcosa di impagabile: il tempo libero. Per questo motivo, soprattutto se all’incentive vengono affiancati plus ed esperienze, il valore percepito è maggiore rispetto ad oggetti o sconti

Valore nel lungo periodo

Il viaggio ha triplice valore: prima della sua attuazione (preparazione e aspettativa), nel momento in cui viene vissuto (esperienza), dopo essere stato fatto (ricordo e, soprattutto in caso di viaggi per i dipendenti, creazione di un gruppo)

Reputazione prolungata

il viaggio non scade, non passa di moda, non viene sostituito “dal modello successivo”. Si tratta di un’ esperienza che rimane nel tempo e che lega il nome e la reputazione di una ditta (sia nella versione di fornitore che di datore di lavoro) ed un qualcosa di piacevole, personale e pensato per il proprio benessere e la propria soddisfazione.