Team Building – Cos’è e perché farlo

Cos’è il team building

Con il termine team building si intende letteralmente la costruzione del team, intesa come realtà lavorativa capace di lavorare in squadra.
Il team building è una vera e propria metodologia sociale in ambito lavorativo che risponde a regole scientifiche che comportano una serie di processi, un fine da raggiungere e la valutazione dei risultati

Teambulding o team building ?

Il termine corretto in inglese è team building, ma nella sua forma italiana è scritto anche tutto attaccato teambuilding o teambulding. L’errore è giustificabile psicologicamente nella lingua italiana trattandosi di una pratica che ha una funzione propria e andando ad assumere un significato specifico con sfumature diverse dalla mera traduzione: costruzione del gruppo. Così in italiano è possibile distinguere tra l’attività di “costruzione del gruppo”, cioè la scelta fisica dei componenti, e il team building o teambulding, intendendo la creazione dello spirito che unisce e amalgama il gruppo per spingerlo verso un fine comune.

Perché si fa team building

Fare team building vuol dire creare o cercare di creare un gruppo di lavoro che lavori come una squadra, cioè interamente indirizzata ad un fine comune anche a costo di tralasciare gli interessi personali e personalistici. Secondo la letteratura specifica il teambulding viene fatto nel caso in cui il gruppo è costituito da poco, è in crisi o non ottiene e i risultati richiesti, ma in genere, attività di costruzione della squadra e motivazione possono essere attuate periodicamente per rafforzare il senso di appartenenza e di collaborazione dei dipendenti (sentimenti che nel panorama italiano sono tutt’altro che scontati)

Effetti del team building

Se svolto correttamente le attività di incremento del senso di appartenenza hanno risultati sia nel breve che nel lungo periodo.
Le persone, che hanno imparato a conoscersi, a gestire momenti di condivisione e ad avere argomenti di conversazione e un linguaggio comune, saranno più propensi a collaborare e momenti divertenti o comici potranno essere sfruttati dai leader per alleggerire la tensione o mediare momenti di difficoltà e stress. Contrariamente a quanto si possa pensare anche le PMI hanno necessità di attività di creazione della squadra, soprattutto in ambienti in cui individualità e grande flessibilità sfavoriscono il senso di appartenenza alla ditta e fanno perdere di vista il fine comune.

Team building e viaggi incentive

Forse affermare che i viaggi incentive sono già di per sé occasioni di teambulding è un po’ azzardato, ma rimane il fatto che i viaggi hanno molte delle caratteristiche proprie delle attività di team building: presenza del gruppo fuori del contesto lavorativo, clima ludico e rilassato, attività da svolgere insieme, mediazione e soluzione di piccole problematiche quotidiane. A questo si aggiunge che durante un viaggio incentive possono essere organizzati anche attività di team building in senso stretto con corsi di cucina o attività all’aria aperta gestiti da professionisti del settore.